top of page
Illustrazione del cervello

Pensare i Pensieri:
Il Thought in Mind Project
(TIM Project)

Thoughts in mind project

Le abilità di mentalizzazione sono fondamentali per lo sviluppo e il mantenimento di relazioni sociali efficaci e adattive.

Il progetto “Pensare i Pensieri” sostiene l'ipotesi che una “comunità mentalizzante”, costruita a partire dal sostegno delle abilità di mentalizzazione dei suoi membri, favorisca la creazione di una rete sociale maggiormente funzionale nel sostenere l’individuo accogliendolo in scambi interpersonali adattivi in tutto l’arco di vita. A partire da questa ipotesi, i bambini, se inseriti in questi tipi di comunità possono sviluppare in modo più specifico strategie diversificate per reagire alle difficoltà della loro vita, aumentando così la loro resilienza. Questo approccio è anche in linea con la recente riflessione sulla resilienza all'interno della cornice dei sistemi di sviluppo, che afferma, tra le altre cose, che i cambiamenti tendono a diffondersi nei diversi domini e livelli di un dato sistema, attraverso la loro interazione.

Il progetto “Pensare i Pensieri” si inserisce proprio in questa prospettiva: affronta il tema della mentalizzazione, della resilienza, della capacità di mettersi nei panni dell’altro utilizzando un linguaggio semplice, metafore, immagini e filmati. Gli obiettivi della formazione sono l'introduzione e la spiegazione dei concetti e dei metodi chiave del progetto “Pensare i Pensieri”, per coinvolgere gli insegnanti nell'esperienza diretta di questi metodi e riflettere insieme sul modo di applicarli in aula con i bambini per promuovere la competenza sociale.

Il programma si basa su studi consolidati, condotti da anni anche all’interno dell’Unità di Ricerca sulla Teoria della Mente, che mostrano come bullismo, comportamenti inadeguati, difficoltà nel gestire le proprie emozioni e i pensieri possano attenuarsi in modo significativo proponendo attività che generano maggiore consapevolezza e curiosità verso il proprio e l’altrui modo di “funzionare”.

    Obiettivi della formazione    

Thoughts in mind project

Thoughts in mind project

La presente proposta formativa persegue i seguenti obiettivi:

  • Sviluppare le capacità di “vedere se stessi dall’esterno e gli altri dall’interno” (mentalizzare) nei partecipanti e renderli in grado di facilitare lo sviluppo di questa abilità nei bambini;

  • Fornire strumenti pratici e semplici da utilizzare in classe per sviluppare la resilienza e creare un clima che faciliti le relazioni, prevenendo e, ove presenti, riducendo i comportamenti aggressivi o pericolosi nei bambini;

  • Facilitare la comunicazione con le famiglie e all’interno del team di docenti.

    Destinatari    

    Teoria della mente e argomentazione    

La formazione è rivolta a: 

  • Insegnanti curriculari, insegnanti di sostegno, dirigenti che operano all’interno di scuole primarie o secondarie di primo grado.

  • Personale non docente, educatrici ed educatori che operano all’interno di scuole primarie o secondarie di primo grado.

  • Genitori e famiglie di bambini che frequentano la scuola primaria o la secondaria di primo grado.

Le prestazioni dei bambini di varie età a differenti compiti, in particolare di di Teoria della Mente, sono analizzate in relazione alle giustificazioni che di tali risposte i bambini forniscono, considerando di tal giustificazioni non soltanto la natura mentalistica/non mentalistica, ma anche il tipo di argomentazione sotteso, per valutare la relazione tra correttezza/scorrettezza delle risposte e tipi di argomentazione adottati.

    Contatti    

Referenti: Elisabetta Lombardi e Edoardo Bracaglia
E-mail: psicologia.teoriadellamente@unicatt.it

elisabetta.lombardi@unicatt.it

edoardo.bracaglia@unicatt.it

bottom of page